Area Utenti

Monumenti e siti

Chiesa di S. Pietro Mandurino

PROMOZIONE E CONTATTI: Sito Internet. Compatibilmente con gli orari di apertura del Parco Archeologico.  Attualmente gli orari sono: dalle 09.00 alle 13.00 tutti i giorni.

DESCRIZIONE: La chiesetta appartiene a quella serie di edifici di culto la cui costruzione fu influenzata dalla rielaborazione locale di modelli longobardi e bizantini. Essa si sviluppa su due piani: quello inferiore si presenta come una cripta scavata nella roccia, mentre quello superiore è costruito a navata unica divisa in due campate. La copertura doveva essere costituita da due cupole in asse costruite con la tecnica locale “a trullo”, ma una di esse è stata sostituita da una volta a botte. Attraverso una scalinata ricavata nella roccia, si accede alla cripta sottostante dotata di due absidi e con le pareti coperte da tracce di affreschi, ridipinti nel XIX secolo. Il nucleo originario del vano ipogeo è costituito da un ambiente funerario di probabile età ellenistica, che si apre sul muro meridionale rispetto alla cripta. Nel corso degli anni Settanta, gli scavi archeologici hanno permesso di identificare almeno due fasi cimiteriali: una del VII-VIII sec.e una databile tra XIII e XIV sec., periodo al quale i Registri Angioini fanno ricondurre l’esistenza del casale di S. Pietro in Mandurino. I restauri del XVIII sec., voluti dal Vescovo di Oria Mons. Labanchi, impediscono una lettura degli affreschi medievali ed hanno compromesso l’aspetto originario della chiesetta altomedievale.

Mappa