Area Utenti

Monumenti e siti

Alberello di Primitivo

Vitigno autoctono coltivato con una forma classica ad alberello o alberello appeso, individuato prevalentemente nelle aree dei comuni di Manduria, Sava, Maruggio, Avetrana, Torricella, San Marzano di San Giuseppe e Fragagnano per la provincia di Taranto, Oria ed Erchie per la provincia di Brindisi.
Caratteristiche di coltivazione: Predilige terreni calcarei di medio impasto, con altitudine pianeggiante, viene coltivato in asciutto con un sesto di impianto dinamico 1,40 mt x 1,40 mt con circa 5.000 piante per ettaro (in realtà molte di meno in considerazione delle notevoli fallanze). In particolari circostanze è sensibile al ristagno idrico e ai forti venti di scirocco. Le produzioni di uva si attestano intorno ai 70-80 quintali per ettaro. Ceppi scultorei sono presenti nelle aree dette esemplari centenari, sempre più rari, in quanto riconvertiti da nuovi impianti sempre più meccanizzati.
Caratteristiche del prodotto, uva e vino: Uva a bacca nera, ha un periodo di maturazione precoce (fine del mese di agosto/primi settembre), con un vino caratteristico per il colore rosso vivo, gusto gradevole ed armonico, sensazioni che vanno dal fruttato al floreale con ciliegie, fragoline, rosa e aromi speziati di tabacco, cacao e tostatura. In bocca è corposo, morbido, fresco e ben sostenuto da un tannino dolce e levigato: a tutti gli effetti un bouquet complessivo molto caratteristico ed intenso. La resa media in vino è pari al 70% ca., la gradazione alcolica minima è di 14°, mentre più elevate risultano le gradazioni alcoliche del Dolce naturale (16°), del Liquoroso dolce naturale (17.5°) e del Liquoroso secco (18°). Dal 1974 il vino Primitivo di Manduria si fregia dell’attestazione D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata).

Mappa